Avanzata

Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010

Inviato da casal 
Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 14:53
Salve a tutti, volevo chiedervi un consiglio. Sono un pianista diplomato (vecchio ordinamento). Alla luce dell'abolizione delle SISSIS, che rilasciavono l'abilitazione all'insegnamento, mi chiedo per quale motivo dovrei andare a frequentare il biennio abilitante in conservatorio. A che fine, che vantaggio ne conseguirò. Che valenza ha con certezza questo corso. Ho letto molti messaggi relativi a questo quesito che vi pongo e sinceramente io nell'incertezza normativa che c'è sto pensando di non tentare nemmeno l'ammissione. Che ne pensate?
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 15:04
Purtroppo vi è da dire che è facile che chi ha fatto l'ammissione scorsa (10 dicembre 2007) abbia forse un inserimento nelle graduatorie ad esaurmento e quindi il corso serve, e come, ma se dipendesse da me io bloccherei già la prossima ammissione del 13 ottobre (sempre se anche per questi non fosse possibile un inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, certamente lo auguro di cuore, sennò sono sacrifici buttati davvero al vento). Capisco che sono discorsi molto amari da digerire, ma se un corso non da niente è inutile bandirlo illudendo iutilmente tanta gente che potrebbe con 2 anni di anticipo investire meglio la sua vita in maniere diverse.
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 15:15
scholze Ha scritto:
-------------------------------------------------------
> Purtroppo vi è da dire che è facile che chi ha
> fatto l'ammissione scorsa (10 dicembre 2007)
> abbia forse un inserimento nelle graduatorie ad
> esaurmento....

Scholze forse non hai capito... non è affatto facile, anzi. è quasi impossibile.
le graduatorie sono state chiuse per legge nel 2007 e nessun altro che si sia abilitato successivamente può entrarvi, a meno che non si crei una norma quasi ad personam direi.
il che mi sembra francamente ingiusto sia nei confronti di chi si abiliterà in futuro che nei confronti di quelli già inseriti .
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 15:55
casal Ha scritto:
-------------------------------------------------------
> Salve a tutti, volevo chiedervi un consiglio. Sono
> un pianista diplomato (vecchio ordinamento). Alla
> luce dell'abolizione delle SISSIS, che
> rilasciavono l'abilitazione all'insegnamento,


NON FACCIAMO CONFUSIONE. LE sissis sono state "fermate" ma NON è stato ANNULLUTO il valore abilitante per le ha frequentate.
mi
> chiedo per quale motivo dovrei andare a
> frequentare il biennio abilitante in
> conservatorio.
Attualmente come già specificato più volte in questo forum, NESSUN DOCUMENTO fino ad oggi 5 settembre 2008 nega il valore abilitante del Bifordoc. Sia per quello avviatosi lo scorso a.a. sia per quello che pernderà avvio con le prossime ammissioni del 13 ottobre-

A che fine, che vantaggio ne
> conseguirò. Che valenza ha con certezza questo
> corso.

se il nostro paese vorrà rimanere in linea con l'Europa, costituirà l'utino titolo d'accesso all'insegnamento (con l'adeguato filtro di un concorso per titoli e/o titoli ed esami);se si vorrà adeguare ai pochissimi paesi al mondo (nessuno fra quelli dell'europa allargata e delle americhe e degli altri paesi ecomicamnete più stabili come Taiwan, SudafricA, India, Cina, Isreale ecc. ecc.) senza percorsi formativi specifici per insegnanti , il bifordoc dovrebbe costuire comunque titolo privilegiato.

Non è una valutazione politica ma una costatazione oggettiva comparativa.

Ho letto molti messaggi relativi a questo
> quesito che vi pongo e sinceramente io
> nell'incertezza normativa che c'è sto pensando di
> non tentare nemmeno l'ammissione. Che ne pensate?

L'Italia è ancora uno stato di diritto. Se vieni ammesso e porti a termine positivamente un corso che prevede il conseguimento di uno specifico titolo (leggasi abilitazione), non ti può venir negato, "in corso d'opera" :-( tale titolo.

Altro discorso se l'Italia non sarà più uno stato di diritto...
Ciao!
I
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 16:19
Ovvio....i docenti di conservatorio hanno tutto l'interesse (e soprattutto quello del loro conto corrente) a dire che questi splendidi bifordoc sono utili.......
La realtà è che come i bienni "normali" istituiti sempre dai conservatori (domandiamoci il perchè....visto che i conservatorio si stanno svuotando sempre più)...serviranno a poco niente per non dire niente....
Anche fosse abilitante, cosa ne facciamo di un titolo che non dà l'accesso alle GaE?
E non diciamo false ipocrisie che il corso serve comunque per la pedagogia, la psicologia, la formazione e bla bla bla.........con 20/30 ore standard per tutte le materie del bifordoc non si impara un bel niente......
Poi ciascuno è libero di pensarla come vuole...e soprattutto di fare i propri interessi.....

Saluti.
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 17:22
Bruner ha scritto:
"se il nostro paese vorrà rimanere in linea con l'Europa, costituirà l'utino titolo d'accesso all'insegnamento (con l'adeguato filtro di un concorso per titoli e/o titoli ed esami);se si vorrà adeguare ai pochissimi paesi al mondo (nessuno fra quelli dell'europa allargata e delle americhe e degli altri paesi ecomicamnete più stabili come Taiwan, SudafricA, India, Cina, Isreale ecc. ecc.) senza percorsi formativi specifici per insegnanti , il bifordoc dovrebbe costuire i-comunque titolo privilegiato. "


Questo è vero solo in parte in quanto la Gelmini ha dichiarato che il sistema di reclutamento deve cambiare e in alternativa alle sissis ci sarà un anno o forse due di praticantato nelle scuole, in quanto la preparazione è già sufficiente. Stando a quanto sopracitato, non vedo l'utilità del bi-for doc a meno che noi musicisti non facciamo come sempre eccezione. E se così fosse, si chiarisca fin da subito, perchè se no si trattereb
be di truffa di stato.

Cordiali saluti
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 19:13
bruner dice delle cose assurde sembra l'ennesima Vanna Marchi...dice che i prossimi bienni sono a bilitanti!!! Quand'è uscito il decreto che da il via ai nuovi corsi abilitanti? Nel decreto dei conservatori (n.b. "dei conservatori" e non del ministero...) "sciacalli" non è scritto da nessuna parte che il bi for doc 2008 - 2010 è abilitante ...attenti ragazzi non vi iscrivete, fate una vera protesta... NON FATE L'ISCRIZIONE. Se vi iscrivete pagherete lo stipendio ai professori del bi for doc...ma solo questo...il ministero non ha autorizzato nessun corso abilitante ...il bi for doc come sta per partire è un biennio truffa...sfrutta l'effetto pubblicitario del veccho bi for doc per appioppare un finto corso abilitante ...mentre è solo un corso di formazione, che vi costa 1800 € e non vi da diritto a nulla di più di un biennio ad indirizzo interpretativo...

NON CREDETE A BRUNER evidentemente lui è un docente di conservatorio, cmq qualcuno che vuole giocare sulla vita dei giovani per far lavorare i suoi colleghi o lui stesso...ha detto delle sciocchezze assurde ...
NON ESISTE AD OGGI NESSUN CORSO ABILITANTE!!!
devono aspettare le direttive del ministero non che si inventano corsi perche gli servono i soldi per comiinciare l'anno...
Telefonate al ministero e fatevi sentire!!! Non vi fate frega come c'hanno fregato a noi!!!



Messaggio modificato il giorno 05/09/2008, 19:20
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 20:01
rino80 Ha scritto:
-------------------------------------------------------
> bruner dice delle cose assurde sembra l'ennesima
> Vanna Marchi...

ATTENZIONE!! nonostante l'anonimato che copre i nick name non è corretto DIFFAMARE chi, come il sottoscritto, è persona onesta e correttissima.
dice che i prossimi bienni sono a
> bilitanti!!! Quand'è uscito il decreto che da il
> via ai nuovi corsi abilitanti?
Il DM 137 28 settembre 2008:si legga PER INTERO e con attenzione. In esso si istituiscono I bi For doce NON UN
UNICO CICLO di BIFORDOC. In tale doc. si specifica il valore abilitante del biennio. Nessun decreto è intervenuto a modificare in tutto o in parte tale documento ufficiale. Una circolare del giugno scorso ha fissato la data degli esami.



Nel decreto dei
> conservatori
(n.b. "dei conservatori" e non del
> ministero...) "sciacalli"
non mi risulta che i conservatori abbiano il potere legislativo che include la possibilità di emanare decreti non è scritto da nessuna. Le istituzioni AFAm, rispettando una direttiva ministeriale hanno provveduto ad emanare dei BANDI non dei DECRETI coerentemente con la legilsazione di riferimento (DM sopra citato)
> parte che il bi for doc 2008 - 2010 è abilitante
> ...attenti ragazzi non vi iscrivete, fate una vera
> protesta... NON FATE L'ISCRIZIONE. Se vi iscrivete
> pagherete lo stipendio ai professori del bi for
> doc...
fino a prova contraria il nostro stipendio è pagato dal ministero delle finanze. ...il ministero non ha
> autorizzato nessun corso abilitante ...
Ripeto: si legga il dm 137 del 2008.Si informi prima di diffondere a vanvera informazioni assolutamente infondate.
> doc come sta per partire è un biennio
> truffa...
Ma si rendeconto che sta diffamando e vilipendendo le istituzioni dello stato?????!!!!! S e tale è la sua idea la pregherei di swporgere denuncia alle istituzioni deputate!
sfrutta l'effetto pubblicitario del
> veccho bi for doc
vedi obiezioni precedenti
per appioppare un finto corso
> abilitante ...mentre è solo un corso di
> formazione,
ma si rende conto che sta vaneggiando?

costa 1800 € e non vi da
> diritto a nulla di più di un biennio ad indirizzo
> interpretativo...
Fino a che la legislazione (DM e similia) non modifica il DM 137 il biennio è abilitante.
>
> NON CREDETE A BRUNER evidentemente lui è un
> docente di conservatorio,
certo e sono anche una persona che conosce tutta la normativa in merito e tutti i documenti ufficali (circolari e note ministeriali)
cmq qualcuno che vuole
> giocare
Poche persone mi hanno offeso come lei! "giocare con la vita delle persone"...
sulla vita dei giovani per far lavorare i
> suoi colleghi o lui stesso..
i .ha detto delle
> sciocchezze assurde ...
le ho replicato con decrieti e riferimenti precisi, non i sembra che lei abbia fatto altrettanto nella sua replica
> NON ESISTE AD OGGI NESSUN CORSO ABILITANTE!!!
> devono aspettare le direttive del ministero non
> che si inventano corsi perche gli servono i soldi
> per comiinciare l'anno...
Spero si renda conto della sua piccineria e banalità. Il bilancio di una istituzione universitaria non funziona proprio come lei la presenta, non è una bottega di mercerie o una tabaccheria.
:

.
> Telefonate al ministero e fatevi sentire!!! Non vi
> fate frega come c'hanno fregato a noi!!!

mi scusi chi l'ha fregata ed in che modo?

non credo che la chiusura "cordialmente" sia consona ad una replica a aperte diffamazioni come quelle di rino80, preferisco chiudere con
civilmente
bruner
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 20:43
L'obbligo di frequenza a questi corsi ha come UNICO scopo quello di giustificare lo stipendio dei docenti impegnati.
A questi corsi dovrebbero iscriversi musicisti con anni di insegnamento alle spalle e di ricerca pedagogica personale (?).
Se l'obbligo alla frequenza non fosse così restrittivo molti non vi parteciperebbero semplicemente perchè hanno già le competenze che gli si vuole 'vendere', ma a quel punto i docenti...
L'esame finale dovrebbe accertare l'idoneità all'insegnamento secondo alcuni parametri; bene, ma la fequenza che centra?
Re: Perchè fare il Bi-For-Doc 2008/2010
05 settembre 2008, 22:54
sono una docente di Conservatorio e sono assolutamente convinta che i bienni, abilitanti o non, esistano solo per dare lavoro e un pò di soldi in più ai miei colleghi.
all'inizio ho creato anch'io il mio biennio, pur spiegando agli allievi che dal punto di vista della spendibilità nel campo del lavoro era carta straccia ( e non ero mai creduta!) e che quindi se volevano farlo era solo per imparare di più.
il secondo anno l'ho interrotto a metà, perchè mi ero resa conto che, per come era organizzato, potevo insegnare ben poco e non volevo essere "collusa".
ho anche assistito al lavoro sotterraneo dei miei colleghi di didattica, che costituiscono una vera e propria lobby, che è poi sfociato in questa assurdità dei bienni abilitanti.
la cosa disperante è che quando lo spieghi agli studenti non ti credono, e vanno tutti dietro al pifferaio di Hamlin a buttarsi in mare!
allora dico, è colpa della politica, è colpa dei Direttori, è colpa dei docenti....ma anche i giovani musicisti dovrebbero svegliarsi e smetterla di farsi abbindolare. chi può se ne vada all'estero, altri si inventino un lavoro diverso, ma la smettano di pensare al posto fisso alle medie che non esiste più, per quanti bienni su bienni riescano ad accululare.
ma li leggete i giornali, avete visto i tagli al settore scuola, lo sapete che l'Italia è in recessione e che la scuola è il primo settore (con questo tipo di governo lungimirante) da cui tirar fuori un pò di soldi, magari per darli a Alitalia?