Avanzata

in sede referente PDL c.4822

Inviato da maria01 
Re: in sede referente PDL c.4822
13 maggio 2012, 13:58
alessandro1985 Scritto:
-------------------------------------------------------
> siamo noi piuttosto che dovremmo imparare
> dall'estero semmai, non viceversa.
> se i paesi esteri prendessero spunto da noi
> starebbero freschi....


Sta di fatto che, per una volta, dopo gli accordi di Lisbona l'Italia è stata la prima a fare la riforma di Accademie e Conservatori e delle Università.

Gli altri hanno "copiato" essendo arrivati secondi.
In realtà hanno "copiato" perché gli accordi internazionali non prevedevano altre possibilità.

La giri come le pare, ma questa riforma è assolutamente, inderogabilmente e pienamente secondo i parametri europei stabiliti a Lisbona.

Dando uno sguardo a cio che in Europa hanno fatto (compresa Norvegia e Svizzera che pur non essendo UE si sono adeguati a tutta la UE) si nota che Austria, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna non hanno previsto corsi PREACCADEMICI o di BASE (Francia e Svizzera si ma con insegnanti differenti).

TUTTI hanno previsto (per Conservatori e Accademie di Danza) possibilità di accesso A INSINDACABILE GIUDIZIO DELLA COMMISSIONE a chi ha "spiccate" doti di accedere ai Bachelor (I livello) - in alcuni Paesi don di 3 e in altri di 4 anni.
Spiccate non è sinonimo di eccezionali!
Re: in sede referente PDL c.4822
30 maggio 2012, 16:30
Iscrizioni e corsi pre-accademici

Comunicato stampa


Rif. 031
30-05-12

In merito ad alcuni chiarimenti richiestici da più parti circa le nuove iscrizioni nei Conservatori di musica rammentiamo che le uniche iscrizioni consentite dalle vigenti norme consistono nelle iscrizioni al triennio in ordinamento e al biennio sperimentale. Per quanto attiene i cosiddetti corsi preaccademici essi non sono previsti e legittimati da alcuna specifica norma (vedi parere Avvocatura dello Stato, Dott. Messineo, prot. n. 28032/11), ma volendoli comunque attivare, i Conservatori, nella loro autonomia, possono farlo usufruendo dell'apporto di personale esterno al Conservatorio (ad esempio impiegando personale diplomato dai Conservatori, procedura già proficuamente operante per esempio presso il Conservatorio di Roma.

In ogni caso qualora si facesse intendere ai docenti interni, non solo che una loro eventuale collaborazione potrebbe essere intesa in termini di ore aggiuntive, ma addirittura che potrebbe risultare come completamento di orario (finalizzato a scongiurare inesistenti o indotti problemi di soprannumerarietà), tale ipotesi si rivelerebbe priva di ogni fondamento reale. Infatti, non essendo detti corsi riconosciuti (vedi sempre parere Dott. Messineo e pronunciamenti di studi legali vari) non concorrono a completare nulla. Inoltre aggiungiamo che il concetto di soprannumero, inesistente nelle Università, poco si attaglia all'ordinamento di Accademie e Conservatori, non esistendo più nella fattispecie un definito numero di allievi per classe, bensì un numero di ore di lezione da effettuare, che viene tradotto in crediti nei piani di studio.

D. L.
Re: in sede referente PDL c.4822
09 giugno 2012, 14:42
Nel conservatorio della mia città non mi risulta che sia stato impiegato "personale esterno". Gli allievi del pre-accademico stanno nelle classi dei docenti soliti.

Che facciamo?
Re: in sede referente PDL c.4822
10 giugno 2012, 00:53
niente.. come sempre vero?
Re: in sede referente PDL c.4822
10 giugno 2012, 18:58
Stradivarius scrive che nel conservatorio della sua città i preaccademici sono affidati ai docenti interni: lo credo bene, i conservatori in cui non sono stati attivati i preaccademici con docenti interni sono pochissimi, tanto che forse per contarli avanzano le dita di una mano.
Che io sappia, infatti, i preaccademici sono affidati a docenti esterni solamente al conservatorio di Roma e presso il conservatorio di Magister.
A Napoli pare che non siano stati attivati affatto, ma a causa di una diatriba tra l'attuale direttrice e il precedente direttore : nei giorni scorsi c'è stata un 'interrogazione parlamentare su alcuni fatti importanti accaduti al conservatorio di Napoli e ha affrontato anche questo tema .
Non dovrebbero mancare persone interessate , in giro per l'Italia, a fare un esposto collettivo sulla questione "corsi di base nei conservatori": potreste costituire una rete come fecero i ragazzi della A 77.
Qualcuno potrebbe anche dimostrare di aver avuto un danno economico da questa attivazione: per esempio, qualche docente Smim potrebbe dimostrare che ci sono state meno iscrizioni nella sua Smim a favore di iscrizioni ai preaccademici del conservatorio, o che non è stato possibile attivare il corso di uno strumento nuovo perchè i ragazzini si sono iscritti al preaccademico.
Qualche docente privato potrebbe dimostrare di aver avuto meno lezioni private
L'esposto, oltretutto, anche se fatto singolarmente, è a costo zero; scrivere al Miur tutti insieme anche....



Messaggio modificato il giorno 10/06/2012, 19:03
Re: in sede referente PDL c.4822
10 giugno 2012, 19:29
Non so se in questo o in un altro thread, Magister molto gentilmente mi ha illustrato i motivi per cui lui NON è contrario all'istituzione dei corsi preaccademici.
Tutte giustificazioni condivisibili, ma tuttavia non sufficienti a rendere "legittimi" i preaccademici, la cui fine era stabilita che coincidesse con l'entrata in vigore di tutte le norme di riordine del settore e con la riconduzione a ordinamento dello studio dello strumento, nelle scuole secondarie etc.

Ed è proprio su questo che vorrei avere da Magister dei chiarimenti, sull'attivazione nel suo conservatorio di questi corsi che, comunque, al di la dei motivi da lui addotti, rimangono pur sempre illegali !
Come tali, quindi andrebbero prontamente denunciati proprio da lui che è un Dirigente del conservatorio, e pertanto responsabile in prima persona.


sunflower25.5 Scritto:
-------------------------------------------------------
> Stradivarius scrive che nel conservatorio della
> sua città i preaccademici sono affidati ai docenti
> interni: lo credo bene, i conservatori in cui
> non sono stati attivati i preaccademici con
> docenti interni sono pochissimi, tanto che forse
> per contarli avanzano le dita di una mano.
> Che io sappia, infatti, i preaccademici sono
> affidati a docenti esterni solamente al
> conservatorio di Roma e presso il conservatorio
> di Magister.
> A Napoli pare che non siano stati attivati
> affatto, ma a causa di una diatriba tra l'attuale
> direttrice e il precedente direttore : nei giorni
> scorsi c'è stata un 'interrogazione parlamentare
> su alcuni fatti importanti accaduti al
> conservatorio di Napoli e ha affrontato anche
> questo tema .
> Non dovrebbero mancare persone interessate , in
> giro per l'Italia, a fare un esposto collettivo
> sulla questione "corsi di base nei conservatori":
> potreste costituire una rete come fecero i ragazzi
> della A 77.
> Qualcuno potrebbe anche dimostrare di aver avuto
> un danno economico da questa attivazione: per
> esempio, qualche docente Smim potrebbe dimostrare
> che ci sono state meno iscrizioni nella sua Smim a
> favore di iscrizioni ai preaccademici del
> conservatorio, o che non è stato possibile
> attivare il corso di uno strumento nuovo perchè i
> ragazzini si sono iscritti al preaccademico.
> Qualche docente privato potrebbe dimostrare di
> aver avuto meno lezioni private
> L'esposto, oltretutto, anche se fatto
> singolarmente, è a costo zero; scrivere al Miur
> tutti insieme anche....



Messaggio modificato il giorno 10/06/2012, 19:30
Re: in sede referente PDL c.4822
10 giugno 2012, 23:49
Sempre disponibile al dialogo.
Non ho molto da aggiungere. Senza farla troppo lunga, se qualcuno ci dirà chiaramente che i preaccademici sono illegali provvederemo.
Ripeto: secondo me non si possono utilizzare docenti AFAM, e tanto si fa da me, come qualcuno ha chiaramente scritto.

Preciso, come ho scritto, che nelle stesse statistiche del MIUR va compilata la apposita tabella. Pertanto lo stesso ministero non credo abbia molto da ridire, credo!


E anche un noto sindacato, nella sua nota spesso riportata qui del 30 maggio, ha scritto:

" Per quanto attiene i cosiddetti corsi preaccademici essi non sono previsti e legittimati da alcuna specifica norma (vedi parere Avvocatura dello Stato, Dott. Messineo, prot. n. 28032/11), ma volendoli comunque attivare, i Conservatori, nella loro autonomia, possono farlo usufruendo dell'apporto di personale esterno al Conservatorio (ad esempio impiegando personale diplomato dai Conservatori, procedura già proficuamente operante per esempio presso il Conservatorio di Roma)"

E noi facciamo esattamente quel che si fa anche a Roma.
Se poi qualcuno (ministero, magistratura, etc.) ci imporrà di non farli, ci regoleremo!
ciao
Re: in sede referente PDL c.4822
11 giugno 2012, 01:57
il problema e' che e' una pazzia preferire il parere dell avvocato dell @#$%& (o l' uso di una griglia con fini meramente statistici e che come tale non legittima nulla)alla legge.e abbiamo gia' chiarito che per legge sono vietati! Io non mi fiderei di quello che dice questo avvocato,SBAGLIANDO. Ma tanto non ci va certo lui in carcere.Un consiglio spassionato:se fossi in te applicherei cio' che dice la legge,piuttosto che interpretazioni discutibili,per essere sicuro al 100% di essere nel giusto e dormire sonni tranquilli.



Messaggio modificato il giorno 11/06/2012, 02:04
Re: in sede referente PDL c.4822
11 giugno 2012, 02:02
harmonia Scritto:
-------------------------------------------------------
> il problema e' che e' una pazzia preferire il
> parere dell avvocato dell @#$%& (o l uso di una
> griglia)alla legge.e abbiamo gia chiarito che per
> legge sono vietati! Io non mi fiderei di quello
> che dice questo avvocato,SBAGLIANDO! Ma tanto non
> ci va certo lui in carcere.Un consiglio
> spassionato:se fossi in te applicherei cio' che
> dice la legge,piuttosto che interpretazioni
> discutibili,per essere sicuro al 100% di essere
> nel giusto e dormire sonni tranquilli.


Quale avvocato?

Il Dr. Messineo NON È del noto sindacato il cui nome risulta sempre criptato!

Il Dr. Messineo è avvocato dell'AVVOCATURA DI STATO.

Ovvio non è legge, ma un parere.
A fare giurisprudenza potrebbe essere un GIUDICE DI UN TRIBUNALE chiamato in causa!
Re: in sede referente PDL c.4822
11 giugno 2012, 02:07
No non hai capito Mess!Io sto parlando dell' avvocato dell @#$%&.