Avanzata

ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE

Inviato da skay 
ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
21 febbraio 2012, 19:36
Salve a tutti! secondo voi l'accompagnatore al pianoforte è un docente di conservatorio o no?...
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
22 febbraio 2012, 00:19
skay Scritto:
-------------------------------------------------------
> Salve a tutti! secondo voi l'accompagnatore al
> pianoforte è un docente di conservatorio o no?...


Si.
Di II fascia.
Il nuovo codice è CODI/25.
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
22 febbraio 2012, 06:25
Potresti dirmi quale e' la Legge che lo promuove a docente?
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
22 febbraio 2012, 12:26
skay Scritto:
-------------------------------------------------------
> Potresti dirmi quale e' la Legge che lo promuove a
> docente?


Nel tempo ci sono stati vari ricorsi a TAR e Giudice del Lavoro (a memoria non rammento dove trovarli) che hanno stabilito che Assistenti delle Accademie e Accompagnatori pianistici dei Conservatori hanno la "FUNZIONE DOCENTE".
La storia si perde nella notte dei tempi perché le prime cause riguardarono la loro esclusione (per volere di qualche direttore) dal partecipare ai Collegi dei Professori. Anche in questo caso TAR e Giudice del Lavoro hanno confermato il loro essere Professori con tanto di funzione docente.
Stessa cosa per alcuni maldestri tentativi di escluderli dall'elettorato PASSIVO (ovvero essere eletti) negli organo e nelle cariche delle Istituzioni (membri di, Consiglio Accademico, Direttore, membri del Consiglio di Amministrazione).

L'essere docenti a tutti gli effetti è confermato dal CCNL AFAM 2002-2005 e 2006-2009 che li definisce DOCENTI DI II FASCIA.

Occorre poi far riferimento (per i Conservatori) ai decreti applicativi della Riforma L. 508/99 ovvero ai DM 124/09 e 124/09 (rispettivamente Declaratorie e corsi di Diploma aAccademici di I livello).
Sono chiaramente indicati per gli Accompagnatori al Pianoforte il codice (CODI/25) e le funzioni relative ai loro insegnamenti che ora diventano, nei Conservatori, disciplina CARATTERIZZANTE per gli studenti di Pianoforte dei TRIENNI (Pratica dell’accompagnamento e della collaborazione al pianoforte).
Praticamente cessa il loro "dovere" (nel trienni di svolgere la funzione di accompagnatore nelle classi di canto.

Perché le interessa tanto questa cosa, visto che è ormai assodata da molti anni?
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
22 febbraio 2012, 13:08
Io quest'anno faccio l'accompagnatore pianistico in un conservatorio, ma con contratto annuale di 160 ore..noi che diritti abbiamo dal punto di vista legale?premesso che lavoro da dicembre e non mi hanno ancora fatto il contratto, ma quello forse dipende dalla segreteria di quel conservatorio che non funziona molto bene, io ho diritto a partecipare alle riunioni con i docenti?o in quanto collaborazione no?nessuno mi dice niente lì..vabbè che ho la metà degli anni di alcuni allievi di canto che frenquentano lì (iniziano a studiare dopo i 50 anni)..e che spesso mi scambiano per uno studente..in ogni caso sono contento di lavorare in un conservatorio e non mi lamento..solo mi piacerebbe sapere che diritti e doveri ho nei confronti dell'istituto..perchè sono alla prima esperienza..
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
22 febbraio 2012, 13:19
tartiniana Scritto:
-------------------------------------------------------
> Io quest'anno faccio l'accompagnatore pianistico
> in un conservatorio, ma con contratto annuale di
> 160 ore..noi che diritti abbiamo dal punto di
> vista legale?premesso che lavoro da dicembre e non
> mi hanno ancora fatto il contratto, ma quello
> forse dipende dalla segreteria di quel
> conservatorio che non funziona molto bene, io ho
> diritto a partecipare alle riunioni con i
> docenti?o in quanto collaborazione no?nessuno mi
> dice niente lì..vabbè che ho la metà degli anni di
> alcuni allievi di canto che frenquentano lì
> (iniziano a studiare dopo i 50 anni)..e che spesso
> mi scambiano per uno studente..in ogni caso sono
> contento di lavorare in un conservatorio e non mi
> lamento..solo mi piacerebbe sapere che diritti e
> doveri ho nei confronti dell'istituto..perchè sono
> alla prima esperienza..


Non sono sindacalista.
Le consiglio di scrivere al webmaster del sindacato @#$%& che saprà certamente risponderle.
Trova il suo l'indirizzo nella homepage.



Messaggio modificato il giorno 22/02/2012, 13:24
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
23 febbraio 2012, 08:34
Tartiniana scrive<:faccio l'accompagnatore pianistico in un conservatorio, ma con contratto annuale di 160 ore..noi che diritti abbiamo dal punto di vista legale?>

Esattamente gli stessi diritti ( e doveri) degli altri docenti che svolgono 324 ore;
avendo circa la metà delle ore di servizio rispetto agli altri docenti, come avviene nelle altre scuole dovresti avere l'obbligo di partecipare a metà delle riunioni ( colloqui con genitori non ci sono).
Però visto che in conservatorio le riunioni non sono così frequenti come nella scuola e per te può essere utile partecipare a tutte per conoscere meglio

<Premesso che lavoro da dicembre e non mi hanno ancora fatto il contratto, ma quello forse dipende dalla segreteria di quel conservatorio che non funziona molto bene>

Sollecita il conservatorio a farti il contratto, è importante: in genere è un contratto-tipo, già predisposto, per cui non ci vuol molto a stamparlo e fartelo firmare.

<io ho diritto a partecipare alle riunioni con i docenti?>
Ripeto quanto ho scritto sopra: certamente sì
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
23 febbraio 2012, 08:43
sunflower25.5 Scritto:
-------------------------------------------------------
> Tartiniana scrive<:faccio l'accompagnatore
> pianistico in un conservatorio, ma con contratto
> annuale di 160 ore..noi che diritti abbiamo dal
> punto di vista legale?>
>
> Esattamente gli stessi diritti ( e doveri) degli
> altri docenti che svolgono 324 ore;
> avendo circa la metà delle ore di servizio
> rispetto agli altri docenti, come avviene nelle
> altre scuole dovresti avere l'obbligo di
> partecipare a metà delle riunioni ( colloqui con
> genitori non ci sono).
> Però visto che in conservatorio le riunioni non
> sono così frequenti come nella scuola e per te può
> essere utile partecipare a tutte per conoscere
> meglio
>
>
>
> Sollecita il conservatorio a farti il contratto, è
> importante: in genere è un contratto-tipo, già
> predisposto, per cui non ci vuol molto a stamparlo
> e fartelo firmare.
>
>
> Ripeto quanto ho scritto sopra: certamente sì


Ripeto che non sono un sindacalista, ma le cose credo non siano come lei intende.
Per cui invito a rivolgersi alla persona indicata.

Il contratto, da quel che comprendo, non è la classica nomina su cattedra in organico ma un vero contratto di tipo co.co.co.
Non mi sembra di capire che riguardi la classe CODI/25 (accompagnatore pianistico per le cattedre di canto) ma un accompagnatore pianistico per le cattedre dei vari strumenti. Quindi un prestatore d'opera FUORI ORGANICO.

In tal caso il docente non fa parte del corpo docente e non deve partecipare a nessun organo collegiale perché non è un docente, ma un semplice prestatore d'opera come potrebbe essere un elettricista o un accordatore di pianoforti che hanno certamente contratti o per un TOT di ore ogni anno.

Chiedere ad un vero sindacalista è d'obbligo.
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
23 febbraio 2012, 10:15
Sto sollecitando per il contratto.credo anch' io sia solo una prestazione occasionale ormai non ne assumono più come una volta.il risparmio per loro è molto più grande così.ho superato una selezione per titoli ed esame ma la graduatoria dura 3 anni poi si rifà.credo di non aver diritto a partecipare alle riunioni d istituto
Re: ACCOMPAGNATORE AL PIANOFORTE
23 febbraio 2012, 15:09
Premesso che non ho risposto con l'intenzione di spacciarmi per sindacalista, nè con quella di dissuadere Tartiniana dal contattare il sindacalista, che può anche sbagliare come qualsiasi essere umano;
premesso che anche adesso dico solo la mia umile opinione sull'argomento che Tartiniana ha posto,
ripeto in tutta umiltà che il docente collaboratore a progetto o a collaborazione occasionale ha,almeno nel suo caso,gli stessi diritti doveri di un docente in organico: tanto più che la sua prestazione occasionale non è poi tanto occasionale, perchè non consiste in sole 12/ 18/24 ore in un anno, ma in ben160, cioè circa la metà delle 324 che fa un docente di conservatorio in organico.

Le ore di servizio che fa , a mio parere, sono quindi troppe per escluderlo dal partecipare ai consigli e liquidarlo come collaboratore occasionale.

A sostegno della mia tesi c'è il disposto della legge 342 del 21.11.2000, il cui art. 34, è orientato ad assimilare al lavoro dipendente quello dei CO.CO.CO. ( e questo lo dice anche una sentenza del Consiglio di Stato) con riferimento al regime contributivo;

c'è il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro a Progetto (C.C.N.L.-PRO.) valido in tutto il territorio nazionale Italiano, dal 01.09.2011 ai 31.08. 2015, per i docenti secondo il piano offerta formativa in relazione alla specifica materia d'insegnamento presso Istituti e Scuole non statali ( che come sai fanno parte del sistema unico di istruzione pubblico/ privato grazie alla legge sulla parità scolastica del 2000).

Ci sono forse anche altre normative che assimilano il lavoro del docente co.co.co. o co.co.pro. a quello degli altri docenti, specie se il loro orario di servizio è ampio, ma non ho tempo di cercarle.

Se riflettiamo, vediamo che è pur vero che i co. co. pro. non sono supplenti, ma che comunque anche i supplenti hanno un incarico a termine, che non è detto venga rinnovato l'anno successivo:però partecipano ai consigli di classe e di istituto e alle elezioni di tali consigli, finchè sono nella scuola, al pari dei docenti in organico.

Se a Tartiniana fanno un contratto di diritto privato in seguito a superamento di procedura valutativa interna non significa che per questo non debba avere gli stessi diritti e doveri di chi è assunto in organico: le norme del codice civile sul lavoro in generale, subordinato , a prestazione d'opera, ecc. ecc. ( libro 4) sono valide per tutti .
.
Mi farà molto piacere conoscere il parere sindacale sull'argomento.



Messaggio modificato il giorno 23/02/2012, 15:10