Avanzata

Acquisto Violino

Inviato da Chiba 
Acquisto Violino
17 ottobre 2007, 20:43
Ciao a tutti.

Sono stata ammessa al primo anno di violino al conservatorio e, visto che non ne ho mai suonato ne' posseduto uno, vorrei dei consigli da parte vostra. Il mio vero strumento e' il pianoforte e infatti sto aspettando che mi ripeschino in graduatoria, ma nel frattempo frequentero' violino. Insomma non lo suonero' per molto, vorrei un modello mediamente buono, non troppo costoso. In realta' avrei intenzione di impararlo comunque, ma la mia prerogativa resta sempre il pianoforte. Cosa mi consigliate? I prezzi piu' o meno come sono?

Grazie per le risposte!
Re: Acquisto Violino
22 ottobre 2007, 20:58
Io non studio violino ma inizierò violoncello a breve, comunque girando a caccia dello strumento posso dirti che comunque ho visto i prezzi di certi violini, e posso dire che rispetto a un violoncellista sei fortunata/o. I prezzi vanno dai cento euro in su, ovviamente completi di custodia e archetto. Visto che lo suonerai poco secondo me non ti conviene spendere molto, però se invece è tua intenzione dopo il pianoforte riprenderlo al massimo fai una piccola spesa iniziale (non spendere più di 150 euro) poi se lo continuerai, il tuo docente ti consiglierà lo strumento più adatto, perchè comunque considera che man mano che migliori ti si richiedono strumenti sempre superiori sino a giungere a quelli di liuteria per gli ultimi anni. Hai comunque diverse soluzioni, so che chi frequenta il conservatorio sceglie di solito yamaha!
Re: Acquisto Violino
23 ottobre 2007, 10:55
Ciao,
io ho ripreso a suonare il violino da un paio d'anni quindi non è passato molto tempo da quando lo comprai.
Se ti serve un violino dalla qualità media io ti consiglierei di orientarti sullo Steiner che costa all'incirca 200e. In ogni caso, se hai un negozio di articoli di musica di fiducia, chiedi consiglio al commesso come feci io a suo tempo.
Se sei ancora piccolina di corporatura non ci spendere troppo perchè, al momento della crescita, dovresti cambiarlo. Il violino va - come misura - dall' 1/4 al 4/4 che è il più grande. Se sei inferiore a questa misura evita di spenderci più di un centinaio di euro perchè non ne varrebbe la pena.
In bocca al lupo.
Re: Acquisto Violino
23 ottobre 2007, 11:14
Agnese Ha scritto:
-------------------------------------------------------

> Se ti serve un violino dalla qualità media io ti
> consiglierei di orientarti sullo Steiner che costa
> all'incirca 200e.

Steiner?!?! Non so da dove mi sia uscito, giuro...! Intendevo Stentor...
:)
Re: Acquisto Violino
11 giugno 2008, 12:54
Beh anche se in ritardo,rispondo...il violino di 200 euro è una padella per cucinare...
Se hai veramente deciso di intraprendere questo mestiere,beh il violino è fondamentale per lo studio...quindi come un pianoforte non si compra a 200 euro non vedo perchè il violino!!

Io sono un professionista è collaboro presso il Teatro alla scala,vendo un violino di liuteria Mantovana...,strumento suonato in sale mondiali...suono ottimo...!!

Ho postato l'inserzione sul mercatino...ed anche su strumenti ad arco...
Spero ti possa interessare,perchè è un affare...
Ciao hugomir
Re: Acquisto Violino
21 giugno 2008, 09:59
Suono violoncello a livello amatoriale, però ho vissuto a Cremona, conisciuto vari liutai e mi piace tenermi informato sulla qualità e sul costo degli strumenti ad arco. Un professionista ti dirà sempre che un violino da 200 euro è una baracca o come certi dicono, una cassetta per la frutta o una padella per friggere. Un suonatore amatoriale poco esperto nvece potrebbe dirti che un violino da 150/200 Euro potrebbe fare al caso tuo. Sappi che ci sono degli strumenti ad arco realizzati a mano al grezzo con legni accettabili da cinesi, Coreani,ecc. e poi rifinti più o meno bene da liutai italiani o tedeschi. Alcuni di questi suonano bene ma è difficile trovarli. Un Maestro di violoncello aveva acquistato dalla Corea un violoncello al grezzo, perchè secondo lui era buono per 250 Euro, poi ha preso presso un liutaio delle lacche pregiate ed una buona tastiera in ebano di qualità e infine lo ha fatto rifinire da un suo amico esperto restauratore di mobili d'epoca. Sistemati anima e ponte da un liutaio lo strumento suonava veramente bene e così .... lo ha usato anche in orchestra. Spendi non meno di 500 euro perchè al di sotto trovi solo baracche e cerca violini rifiniti olandesi, tedeschi. Sui 600 euro dovresti trovarti bene. Attenta però che tali strumenti hanno spesso anima e ponte da cambiare.
Re: Acquisto Violino
09 luglio 2008, 15:05
Vorrei chiedere ai membri del forum di esprimere il loro parere sui seguenti quesiti:

1) E’ realistico pensare di comprare un buon violino con un budget (solo per il violino, senza archetto ne’ accessori) di 2500-3000 Euro?
2) Oppure, come ho sentito da alcuni, per questa cifra si trovano soltanto violini cinesi verniciati da liutai italici?
3) Mi pare di capire dalle informazioni raccolte fino ad ora, che i liutai italiani sono, in termini relativi, piuttosto cari. Non e’ forse meglio acquistare in Germania, Rep. Ceca o Polonia?
4) Nel caso qualcuno di voi abbia consigli particolari o conosca bravi liutai in provincia di Como (sono originario di li’), sarei felice se poteste inviarmeli come messaggio privato.

Grazie a tutti e per favore non mandatemi al diavolo per le mille domande :-)



Messaggio modificato il giorno 09/07/2008, 15:08
Re: Acquisto Violino
10 luglio 2008, 09:48
Ciao chamaeleo

Rispondo per ordine alle tue domande:

1) Si è possibile usando il cervello e meglio ancora se si dispone di una guida competente.
2) è vero che si trova molta pacottaglia, compresi i cinesi; a questi bisogna fare molta attenzione, perchè in realtà si tratta di strumenti che imitano bene lo stile neocremonese anche con buoni materiali e spesso già decentemente verniciati. Il problema è che questi strumenti varcano la frontiera a 300 Euro, vengono poi montati e "dotati" di un etichetta a volte di fantasia a volte spudoratamente falsa e il prezzo maggiorato di uno Zero (il che non è poco).
3) I liutai italiani sono certamente fra i meno cari, questo in rapporto al prodotto che offrono. Si tenga presente che fuori Italia gli strumenti vengono costruiti (ma questo già da due secoli) per lo più con procedimenti seriali e questo è semplicemente il motivo per cui costano (apparentemente) di meno. Tieni conto poi che se un giorno dovrai cambiare strumento (e questo accade sempre); rivendere un violino non italiano sarà difficile, mentre sarà facilissimo rivendere uno strumento italiano che nel frattempo potrà anche essersi notevolmente rivalutato.
4) non so se ci sono bravi liutai in zona Como, probabilmente qualcuno ci sarà, prova con un motore di ricerca.

Vista però la tua intenzione di spesa, io ti suggerisco di fare un giro a Cremona dove sono più di un centinaio i liutai operanti e ognuno di loro ha spesso degli allievi che ovviamente costruiscono.

Naturalmente non ci vai a caso; magari prima cerchi qualche indirizzo e numero di telefono in internet, poi puoi fare qualche telefonata informativa.
Entro quella fascia di prezzo, non troverai violini fatti da un professionista, ma potresti vedere probabilmente decine di strumenti, fatti magari da allievi o giovani diplomati della scuola di liuteria. Con un po' di sensibilità e fortuna, potresti anche comprare a prezzo molto ragionevole, uno strumento con un futuro.
Se possibile evita i grossi laboratori che fanno molto commercio, ma cerca di entrare nel giro dei giovani costruttori e parlare di persona con l'autore dello strumento (almeno sei certo che esiste) se poi ha anche un nome italiano tantomeglio (questo per il valore futuro del violino).

L'affare si fa solo "cercando" e confrontando. Già che ci sei fai anche una visita agli strumenti del comune (stradivari, amati, guarneri) almeno hai l'opportunità di vederne uno vero.

Nostromo.
Re: Acquisto Violino
10 luglio 2008, 15:33
Nostromo: ti ringrazio per l' esaustiva risposta ai miei (molteplici) quesiti.