Condividi su Facebook

Il tour lombardo

Il 27 ottobre Mozart apre la stagione del teatro Condominio di Milano

Il tour lombardo "Mozart a Milano" in onore del soggiorno del musicista nella città


Sabato 27 ottobre, alle 21,00, l’Orchestra da Camera “Ildebrando Pizzetti” salirà sul palco del teatro Condominio diretta giovanissimo Enrico Saverio Pagano, fondatore dell’Orchestra e ideatore del progetto M@M. Il direttore, applaudito solo pochi mesi fa a Mantova in un impeccabile “Flauto Magico”, si è esibito anche presso la Sala Nervi in Vaticano, alla presenza di Papa Francesco. La soprano Carlotta Colombo (24 anni) promessa del repertorio barocco, ha già raccolto consensi alla Scala di Milano e in altri famosi teatri.


Tutti i componenti dell’orchestra sono altrettanto giovani quanto perfetti nell’eseguire le arie di Mozart: musicisti, già molto apprezzati, che sperano di attirare al teatro Condominio di Gallarate non solo gli appassionati (ingresso gratuito per volere della direzione Artistica e dell’Amministrazione Comunale), ma soprattutto tanti giovani come loro, per vivere un’esperienza speciale. 

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) trascorse lunghi periodi di vita nel capoluogo lombardo (da qui il titolo del prestigioso tour lombardo “Mozart a Milano”). Vi arrivò a tredici anni accompagnato dal padre Leopold e ci tornò altre due volte. Qui entrò in contatto con G.B. Sammartini e la scuola sinfonica milanese, fondamentali per la crescita del compositore. Maria Teresa d’Austria in persona gli commissionò un’opera per le nozze del figlio, per l’occasione egli mise in musica l’Ascanio in Alba su libretto di Giuseppe Parini.

 

“Mozart a Milano” ha ottenuto il patrocinio di European Mozart Ways, costituito a Salisburgo nel 2002, con la missione di promuovere le collaborazioni artistiche, culturali e i luoghi amati da Mozart (Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa, l’unico dedicato a un musicista). Nel programma, oltre al mottetto “Exsultate, jubilate”, le arie per soprano e orchestra “Se tutti i mali miei” e “L’ombra de’ rami tuoi” da “Ascanio in Alba”.

2016 © Edumus.com è proprietà di Export Digitale Srl - Sede legale e operativa: Via L. de Libero, 8 - 04022 Fondi (LT)
P.IVA, C.F. e CCIAA di Latina IT02851780599 - Cap. Soc. 10.000€ i.v. - REA: LT-204311

int(0)