Condividi su Facebook

Tutto sui corsi per introdurre i più piccini, di età compresa tra i 4 e i 6 anni, alla

Propedeutica musicale: che cos'è e a chi è adatta

Tutto sui corsi per introdurre i più piccini, di età compresa tra i 4 e i 6 anni, alla "seconda arte"


 

La propedeutica musicale è un settore di studi dedicato ai bambini di età compresa tra i 4 ai 6 anni, fondamentale per capire le passioni, le inclinazioni e la predisposizione da parte dei più piccoli a tale materia.

Purtroppo si tratta di un settore di studi considerato quasi sempre di serie B rispetto ad altre materie come l'italiano o la matematica.

Questo nonostante i più recenti studi abbiano dimostrato come l'esercizio musicale sia in grado di affinare l'intelligenza di ogni individuo, in particolare dei bambini.

Insomma, è largamente provato che chi studia musica mostra un miglior rendimento scolastico.

Si tratta infatti di un tipo di esercizio che consente di acquisire il senso astratto delle cose, la spazialità e la temporalità; il tutto migliorando caratteristiche quali la concentrazione, l’uso della memoria e persino il ragionamento.

Fare musica insieme, invece, insegna la disciplina, il rispetto dei tempi, la tolleranza e il senso di responsabilità verso il gruppo.

Propedeutica musicale: l'eta prescolare è la più proficua

Secondo gli esperti di propedeutica musicale l’età prescolare è la migliore possibile per avvicinare i più piccoli ad uno strumento.

Questa infatti è l’età migliore per sviluppare il senso ritmico, l’orecchio melodico e armonico e migliorare progressivamente l’intonazione tramite un corretto uso della voce.

Nessuno infatti nasce stonato, come molti credono, ma semplicemente ogni individuo va educato anche sotto questo aspetto.

Prendendo in considerazione lo sviluppo e le capacità fisiche, emotive ed intellettuali dei bambini, è fondamentale proporre loro un avviamento alla musica incoraggiando il desiderio di ascoltare, la voglia di cantare e il desiderio di divertirsi suonando.

Le tecniche dell'imitazione e del gioco

Ottima tecnica di apprendimento è quella ad “imitazione” che è proprio il modello che i bambini utilizzano anche per imparare a parlare, leggere o scrivere.

Attraverso giochi musicali, invece, attività che prevedono l'integrazione fra stimolazione musicale e movimento del corpo, i bambini stabiliscono delle relazioni con lo spazio che li circonda e con gli altri.

Gli obiettivi dei corsi di propedeutica musicale nella scuola dell'infanzia

 

  • riconoscere e riprodurre semplici elementi ritmici;
  • sviluppo dell’autocontrollo, concentrazione, creatività e rilassamento attraverso l’integrazione dell’espressività corporea
  • fare pratica con strumenti musicali primitivi (tamburo, sonagli, triangoli, legnetti etc.)
  • conoscere e riconoscere le note musicali (posizione e nome);
  • cantare canzoni semplici ed orecchiabili;
  • conoscere e riconoscere i più popolari strumenti musicali
  • riconoscere i diversi generi musicali come musica classica, jazz, folk, 

Strumenti per prodeutica musicale 

  • Maracas
  • Tamburi
  • Nacchere
  • Sonagli
  • Triangoli
  • Legnetti
  • Strumenti a corda semplici
  • Tambuerelli
  • Pianola 
  • Xilofono

 

 

2016 © Edumus.com è proprietà di Export Digitale Srl - Sede legale e operativa: Via L. de Libero, 8 - 04022 Fondi (LT) -
P.IVA, C.F. e CCIAA di Latina IT02851780599 - Cap. Soc. 10.000€ i.v. - REA: LT-204311

--