04

Aprile
2019

Ilia Kim in Musica e Pittura: visionari e simbolisti nella letteratura pianistica

Bologna

Inizio: 04-04-2019

Fine: 04-04-2019

20:30

Organizzatore

Fondazione Musica Insieme


Galleria Cavour, 2, 40124 Bologna BO, Italia

Facebook
Sito Web

+39 051 271932


Breve descrizione

Nel 1997 Musica Insieme e l’Università di Bologna varavano MIA – Musica Insieme in Ateneo, allo scopo di avvicinare gli studenti all’arte dei suoni con l’aiuto di interpreti riconosciuti e introduzioni mirate, negli spazi della loro quotidianità, com’è oggi l’Auditorium del DAMSLabOggi le edizioni di MIA giungono a ventidue, ad equiparare l’età media degli studenti universitari, la cui partecipazione è triplice: sono invitati ad ascoltare i concerti (l'ingresso è gratuito su esibizione del bagde), sono essi stessi interpreti dell’appuntamento con la compagine d’Ateneo, e sono chiamati a farsi relatori nelle introduzioni ai concerti. 

Trascendentale come la tecnica di Ilia Kim c’è forse solo la sua attività concertistica: coreana perfezionatasi fra il Mozarteum e l’Accademia di Imola, dove si dedica anche al fortepiano, Ilia Kim ha letteralmente fatto il giro del mondo al pianoforte, dalla Carnegie Hall al Quirinale, affrontando orchestre, festival e prime esecuzioni assolute. Azio Corghi le ha dedicato ad esempio la suite …di bravura, mentre di Sollima ha tenuto a battesimo Virginal Dream (2002), nel 2007 José Cura l’ha voluta protagonista di un concerto nel Padiglione Atlantico di Lisbona, oceanico anche nella presenza di 9.000 spettatori. Ilia Kim affronta spesso programmi monografici, dei quali è anche un’eloquente relatrice. A MIA porterà appunto una riflessione sulle corrispondenze fra pittura e musica: la relazione fra Rachmaninov Böcklin, che nasce innanzitutto dalla stima del musicista nei confronti del pittore; quella fra Liszt Gericault, con il quale il compositore condivide la cifra poetica del ruggente romanticismo francese. Infine, nell’Appassionata di Beethoven si possono ritrovare i quadri di Füssli che illustrano il Macbeth (secondo Arnold Schering la sonata sarebbe ispirata proprio alla tragedia di Shakespeare).


Programma

Sergej Rachmaninov
Momenti musicali op. 16 nn. 1, 5 e 6
 
Franz Liszt
Da Armonie poetiche e religiose: Funérailles
 
Ludwig van Beethoven
Sonata n. 23 in fa maggiore op. 57 – Appassionata

2016 © Edumus.com è proprietà di Export Digitale Srl - Sede legale e operativa: Via L. de Libero, 8 - 04022 Fondi (LT)
P.IVA, C.F. e CCIAA di Latina IT02851780599 - Cap. Soc. 10.000€ i.v. - REA: LT-204311