Nato a Napoli nel 1968. Viene incoraggiato ad intraprendere lo studio della musica all’età di otto anni da Terenzio Gargiulo il quale, testando le doti del fanciullo con esercizi di trasporto ed improvvisazioni simultanee, ne constata l’eccezionale orecchio musicale. Di lì a poco veniva dunque ammesso al Conservatorio “S.Pietro a Majella”, concludendo i suoi studi pianistici con lode eseguendo il quarto concerto di Beethoven al Teatro di Corte di Napoli e vincendo il “Premio Paolella” quale miglior diplomato dell’anno. Ha continuato ad approfondire il repertorio pianistico, perfezionandone la conoscenza con Aldo Ciccolini, Sergio Fiorentino, Dario De Rosa, Bruno Canino, i quali, in più occasioni, ne rilevano il talento scrivendo di lui: “…una natura eccezionalmente calda e raffinata, come pochi giovani talenti si possono ascoltare oggi’’(Bruno Canino, lettera di presentazione al Conservatorio di Lousanne); “…tecnica ferrata, musicalità estremamente equilibrata, lo raccomando sicuramente tra i partecipanti della Vs. competizione” (Sergio Fiorentino, lettera per il Concorso di Saragozza); “…bella natura, talento eccellente!’’(Aldo Ciccolini). Riceve incoraggiamenti da autorevoli critici quali: L. Pinzauti, R. Risaliti, D. Villatico. Seguiranno una serie di master-classes con Oxana Yablonskaya, P. Badura Skoda, L. Hofmann, A. Yasinsky presso il Mozarteum di Salisburgo. Risulta sempre tra i finalisti e vincitori in oltre 30 competizioni tra cui (Internazionale “S. Rachmaninov” di Morcone, Internazionale di Marsala, Premio Schumann di Pistoia, Concorso Pianistico Premio Rendano di Roma, Concorso Pianistico “A. Speranza” di Taranto, Concorso Nazionale di Musica da Camera “Lvcus” di Potenza” primo premio, Internazionale di Musica da Camera di Riviera del Conero (primo premio su ottantasette gruppi presenti), Concorso Internazionale di Musica da Camera del “Trio di Trieste” (miglior pianista italiano della V edizione), Premio “D. Mihlaud di Parigi. Tale affermazioni gli consentiranno di esibirsi presso: Beethoven Hall di Francoforte, Auditorium Bosendorfer e Museo Charlier di Bruxelles, L. Mozart Saal di Salisburgo, Palau de la Musica di Barcellona, Museo delle Arti Moderne di Nizza, Sala Tripkovich di Trieste, Festival Musicale di Asolo, Mauriziano di Reggio Emilia, Accademia Filarmonica Romana “,Teatro Comunale di Potenza, Teatro di Corte, Teatro San Nazzaro e Museo Pignatelli di Napoli, Palazzo Pralorno di Torino, Comunale di Marsala. Nel 2004 su invito di alcune Società dei Concerti Italiane ha eseguito in 8 recitals itineranti le 32 sonate di L. van Beethoven, incidendole in versione live (a porte aperte) per l’archivio sonoro della Società dei Concerti di Ravello. .

2016 © Edumus.com è proprietà di Export Digitale Srl - Sede legale e operativa: Via L. de Libero, 8 - 04022 Fondi (LT)
P.IVA, C.F. e CCIAA di Latina IT02851780599 - Cap. Soc. 10.000€ i.v. - REA: LT-204311