Lorenzo Padrin

Lorenzo Padrin comincia a studiare alla scuola comunale di musica A. Miari di Belluno all’età di otto anni, seguito dalla professoressa Nicoletta de Cian. Partecipa da subito a numerosi concorsi musicali, vincendo per due anni il premio per i migliori allievi delle scuole convenzionate con il conservatorio di Vicenza, distinguendosi poi nel concorso nazionale di San Donà di Piave con punteggio di 97/100 e ottenendo il primo premio alla 29esima edizione del concorso pianistico nazionale “J. S. Bach” di Sestri Levante. All’età di 14 anni comincia a partecipare a diverse masterclass con il Maestro Giorgio Lovato prima, in seguito con il Maestro Leslie Howard. L’anno successivo frequenta un corso di perfezionamento con il Maestro Alberto Nosè. Frequenta dal 2016 il triennio al conservatorio di musica B. Marcello di Venezia, studiando con la professoressa Isabella Lo Porto, nello stesso anno vince il primo premio nella categoria al concorso “J. S. Bach” di Sestri Levante e il primo premio assoluto nella categoria al concorso nazionale “Palma Oro”. Nell’estate del 2016 registra alcuni brani del compositore L. Berio per il disco “Una scuola tutta italiana”; nel frattempo continua a partecipare a masterclass con importanti pianisti, quali il Maestro Ruvim Ostrovskji, docente al conservatorio di Mosca e concertista, e il Maestro Mati Mikalai. Nel 2017 partecipa al concorso internazionale di Treviso, nel quale ottiene il primo premio assoluto nella categoria e il punteggio, assegnato all’unanimità dalla commissione, di 100/100. Poche settimane dopo si esibisce con un programma che comprende brani di L. Berio e Skriabin alla prestigiosa università viennese “MUK”. Nel mese di agosto 2017 registra la quinta sonata di Medtner per un disco incentrato sulla musica russa, pubblicato sulla rivista “Amadeus”. Vincitore per due anni consecutivi del “Premio Giol” per i migliori allievi del conservatorio di Venezia, continua a tenere concerti per associazioni culturali come la “Dante Alighieri” di Belluno, esibendosi alle prestigiose Celebrazioni Zenoniane di Verona, partecipa inoltre a importanti masterclass di pianoforte con maestri di fama internazionale. Vincitore di un concorso, si esibirà come solista eseguendo il concerto op.37 per pianoforte e orchestra di Beethoven con la direzione del M° Maurizio Dini Ciacci.

2016 © Edumus.com è proprietà di Export Digitale Srl - Sede legale e operativa: Via L. de Libero, 8 - 04022 Fondi (LT)
P.IVA, C.F. e CCIAA di Latina IT02851780599 - Cap. Soc. 10.000€ i.v. - REA: LT-204311